Claudio Maccari - Wallpaper

2 giugno - 15 luglio 2018

sabato 2 giugno dalle ore 18 - a cura di Martina Marolda

Claudio Maccari presenta una nuova serie di lavori realizzati tra il 2017 e il 2018, lavori che si riallacciano poeticamente ad altri che indagavano la superficie, la scorza, l'epidermide. Nelle opere in mostra a Chiusi a essere esaminato è il motivo floreale proprio delle carte da parati, ordinario elemento decorativo che viene reiterato, scomposto e ricomposto. Come ricorda Martina Marolda nel testo che accompagna la mostra: «quella di Maccari è una predisposizione a lavorare proprio sulla superficie, sulla pelle delle cose. E non solo nel senso epidermico della delicatezza e protezione insieme, di filtro sul mondo esterno, di sensibilità ed emotività, permeabilità e ascolto – tutte caratteristiche ben presenti nel suo percorso umano e artistico». Nelle opere in mostra Maccari accosta alla precisione dell'elemento tipico della produzione in serie, come lo stencil, le imperfezioni, la casualità e la non totale prevedibilità della reazione dei diversi materiali a seguito di un'azione. Quindi sbavature, increspature e imperfezioni, vengono elevate a opera d'arte. I disegni, ad esempio, sono realizzati con il laser che produce micro combustioni della superficie della carta e l'inscurimento dei margini del taglio. Nelle opere in iuta, invece, il decoro è originato da una malta per edilizia che viene fatta depositare su uno stencil: dando vita a lavori che presentano stratificazioni, tridimensionalità e colature. Altre opere nascono addirittura dall'utilizzo di un rullo compressore che imprime a rilievo il motivo sul foglio. «Per me la creatività è un'esigenza, come lo è la libertà… il fatto di essere un po' distaccato, sempre un po' fuori, mi consente di lavorare in libertà, tanto da permettermi di buttare via tutto ogni volta. Mi piace stare sul filo, mettere insieme le cose, ma restando sul crinale del gioco, cercando sempre di prendermi un po' in giro». "Wallpaper" rappresenta un'unica, delicata, a tratti ironica, variazione sul tema della superficie e fonde la pratica pittorica con la sapienza ed esperienza artigiana, ma soprattutto esibisce quella buona dose di visionaria ironia e di curiosità che trasuda da tutti i lavori di Claudio Maccari. La mostra sarà visibile dalle vetrine della galleria tutti i giorni dalle ore 10 alle 23 o su appuntamento chiamando il 347 8330565.

Claudio Maccari

Tra le mostre ed esposizioni: 1993: Verderosa, a cura di Maurizio Bortolotti, Galleria Alessandro Bagnai, Siena. 1994: Quaranta x quaranta, Galleria Continua, San Gimignano; Ritratto Autoritratto, Trevi Flash Art Museum Trevi; Nuova scena a cura di Cristiana Perrella e Luca Beatrice. 1995: Il fantastico nella giovane arte italiana, a cura di Ginevra Paparoni, Accademia delle Arti Visive, Siracusa. 1996: La Fornace dell'arte, a cura di Marisa Vescovo, Fornace Bolloli, Alessandria. 1997: 6 personali, a cura di Plinio De Martiis, La Tartaruga, Castelluccio di Pienza, Siena. 1998: Escatologica, a cura di Mauro Civai, Magazzini del Sale, Siena; Di cotto e di crudo, a cura di Omar Calabrese, Palazzo Chigi, San Quirico d'Orcia, Siena; Realizza il drappellone del Palio di agosto a Siena. 2000: Artisti carissimi, a cura di Adolfo Natalini, Galleria Pananti, Firenze. 2002: Sumptuous, a cura di Lorenzo Fusi e Lucia Minunno, Officina giovani, ex Macelli, Prato; Reperti umani, a cura di Omar Calabrese, Museo archeologico, Frascati. 2003: Flesh for Fantasy, a cura di Lorenzo Fusi e Marco Pierini, Officina giovani, ex Macelli, Prato. 2005: Ipermercati dell’Arte, a cura di Omar Calabrese, Palazzo Squarcialupi, Santa Maria della Scala, Siena. 2006: Voi non siete qui, a cura di Omar Calabrese and Maurizio Bettini, Acciaierie Arte Contemporanea, Bergamo. 2007: Nowheremen, a cura di Omar Calabrese and Maurizio Bettini, Acciaierie Arte Contemporanea, Bergamo; Three, a cura di Delay McKay Artsee Eyewear, New York. 2008: Outsider Project, Galleria Alessandro Bagnai a cura di Antonella Villanova Firenze. 2009: Le plaisir de peintre, Zone showroom Montespertoli Firenze. 2010: MadeinFilandia Pieve a Presciano Arezzo. 2012: Muro di china, Madeinfilandia Eva Menzio Torino. 2013: Acqua, a cura di Carles Marco, Montevarchi, Vivai Cioncolini. 2014: Tutti a raccolta, allestimento per la Coop di S.Gimignano a cura di Culture attive; Paesaggio, Montevarchi a cura di Carles Marco e Paola Lucrezia Cioncolini. 2015: Carte, Frottage urbano. Moon, Siracusa. 2016: La pelle, a cura di Fondaco associazione culturale in collaborazione con Officina, Bruxel. 2017: Collettiva di apertura della galleria Lombardi Arte, Siena. 2018: NoPlace, S.Stefano di Magra. La Spezia.

Claudio Maccari

Spazio Ulisse

La pratica artistica nei suoi infiniti risvolti è fonte di irrinunciabili stimoli intellettuali. Per questo abbiamo pensato a uno spazio indipendente aperto alla conoscenza, alla condivisione, agli sguardi e anche alla semplice curiosità. Mettiamo a disposizione degli artisti un luogo in cui voci diverse e forse anche divergenti possano esprimersi liberamente. Abbiamo l'ambizione di far conoscere autori e opere in grado di offrire nuovi strumenti per comprendere e decifrare la realtà o comunque offrire un punto di vista inconsueto e stimolante. Il luogo che ci ospita è stato per anni un contenitore d'arte, ci auguriamo di riuscire a renderlo ugualmente interessante.

Spazio Ulisse

Spazio Ulisse

via Porsenna 63 53043 Chiusi SIENA